fbpx

Dopo le feste: perché bere acqua fa dimagrire e come berne la giusta quantità.

Acquaviva > News > Dopo le feste: perché bere acqua fa dimagrire e come berne la giusta quantità.

Il periodo dopo le feste è quello in cui tutti noi sentiamo la necessità di depurare il nostro organismo e smaltire un po’ del peso accumulato dopo pranzi, cene e brindisi.

Carichi dei migliori propositi, riprendiamo l’attività fisica e regoliamo la nostra alimentazione preferendo pasti leggeri e sani.

Se stai seguendo una dieta ipocalorica, avrai sentito e letto molto spesso che bere acqua è fondamentale per raggiungere l’obiettivo di dimagrire.

Ma perché bere acqua fa dimagrire?

L’acqua svolge innanzitutto un’importante azione termogenica, ossia è attivatrice di una serie di meccanismi metabolici che determinano produzione di calore con dispendio energetico e che quindi ci aiutano realmente a perdere peso; non solo: anche un tessuto muscolare idratato è più efficiente dal punto di vista metabolico.

L’acqua è l’unica bevanda totalmente priva di calorie: più ne bevi, più dreni e depuri il tuo corpo da tossine e liquidi.

Bere poi, soprattutto prima dei pasti, aumenta il senso di sazietà e diminuisce la sensazione di fame.

Quanta acqua è necessario bere?

La quantità varia sulla base di molti fattori: sesso, età, attività lavorativa e fisica svolte, stagione dell’anno ecc. A livello generale, sarebbe ideale bere tra 1,5 e 2 litri di acqua al giorno.

Non riesci a bere la dose giornaliera consigliata? Aiutati con questi piccoli “trucchi”:

  • D’estate insaporisci la bevanda con succo di limone, bacche di frutti rossi, foglie di menta, fettine di cetriolo o zenzero: ti disseterai e rinfrescherai con più gusto; in inverno, coccolati con rilassanti tisane calde.
  • Mangia più frutta e verdura ricche di acqua: cetrioli, lattuga, sedano, ravanelli, pomodori, peperoni e spinaci sono composti per almeno il 90% d’acqua e minerali.
  • Non bere solo quando avverti la sensazione di sete: essa indica che il tuo corpo si sta già disidratando. Se prendi l’abitudine di bere piccoli sorsi spesso durante ogni ora di mattino e pomeriggio, riuscirai senza fatica ad introdurre la quantità raccomandata.
  • Sfrutta la tecnologia: esistono tante app per smartphone che ti aiutano a ricordarti di bere. Scaricale e sarà un gioco da ragazzi!
  • Assicurati di avere sempre acqua buona a disposizione: vedendo il tuo bicchiere vuoto e un collega o famigliare che sta bevendo ti ricorderai subito che devi riempirlo anche tu. Le soluzioni Acquaviva sono perfette per questo scopo: i distributori a boccione o collegati alla reta idrica sono eleganti erogatori che ti forniscono acqua fredda, a temperatura ambiente, calda o gassata, comodamente in un solo gesto!